Libri preferiti, amati, consigliati/7: Fiabe e leggende delle Marche

In post come questo, con il tag "libri consigliati", vi consiglieremo alcuni libri che a noi hanno particolarmente colpito, che andiamo a riaprire spesso per leggere e rileggere, che portiamo con noi nei nostri viaggi/visite/esplorazioni o che ci sono rimasti, semplicemente, nel cuore.  Ogni volta che aggiungeremo un nuovo post, questo andrà in bacheca, ma potrete in qualsiasi momento richiamarli tutti, andando a cliccare il pulsante "Testi consigliati" sul menù azzurro in alto.

Alcuni di questi testi possiamo definirli "di nicchia". Se non riuscite a trovarli e volete informazioni per reperirli, contattateci scrivendoci a questa mail: simona.pezzotta@gmail.com.

Buona lettura a tutti! :)

Fiabe e leggende delle Marche
Antonio De Signoribus
Newton Compton editori
2009

Per chi ama indugiare nel mondo fantastico delle fiabe, questo libro non può mancare nella sua biblioteca personale. E' una raccolta di fiabe e di leggende, espressione di una tradizione narrativa popolare tipicamente orale, ancora oggi viva nel territorio. Lo mostrano taluni racconti, raccolti personalmente dall'autore dalla viva voce di alcuni fabulatori, memoria storica delle nostre tradizioni popolari. L'autore, nel suo lavoro, riprende anche alcune fiabe raccolte in passato da importanti ricercatori e studiosi del folklore marchigiano come Luigi Mannocchi, Antonio Gianandrea, Giovanni Ginobili, per citarne alcuni. Si è reso tuttavia necessario, per le fiabe in questione, un lavoro di traduzione trattandosi principalmente di testi scritti in forma dialettale, una traduzione che il De Signoribus ha effettuato restando il più possibile fedele all'originale, per non perderne l'autentica freschezza.
Muscosa

Share/Bookmark

Posted by muscosa | a sabato, agosto 18, 2012 | 0 commenti

Torre Matteucci alle Paludi, una torre da salvare

Su una delle ultime colline prima del mare, c'è una torre da salvare. L'ultima fortificazione rimasta di questo genere. Senza di essa, il paesaggio non sarebbe più lo stesso.

Torre Matteucci alle Paludi || (c) Nicola Pezzotta
Ci troviamo nella provincia e nel comune di Fermo. Siamo alla fine della località detta Bore di Tenna. Scendendo da questa collina ci troviamo, dopo neanche cinquecento metri, nella frazione di San Marco alle Paludi, con la sua splendida chiesa dell'XI secolo.

Il profilo della torre che si staglia sulla sommità di questa collina è inconfondibile. Anche se non si hanno molte notizie sulla sua storia, negli antichi documenti qualcosa è stato trovato.


Share/Bookmark

Posted by Nicola Pezzotta | a venerdì, agosto 17, 2012 | 0 commenti

Il lago "insanguinato" e la Battaglia del Pian Perduto/2

Lo "Stagno Rosso" || (c) Giorgio Materozzi
Rosso. Il colore dell'acqua era proprio così, come se il lago fosse stato riempito completamente di sangue. Qui, il 20 Luglio 1522 avvenne una cruenta Battaglia (per maggiori dettagli su questo scontro leggi il post precedente ”Il lago “insanguinato” e la Battaglia di Pian Perduto/1“) conosciuta, successivamente, col nome di Battaglia del Pian Perduto. Ma di tempo ne è passato da allora. Siamo nell'estate del 1995 quando un laghetto presente sul Pian Perduto, al confine tra Marche e Umbria, si tinge interamente di rosso. Così, apparentemente dal nulla, in circa un mese.

Share/Bookmark

Posted by Nicola Pezzotta | a lunedì, agosto 13, 2012 | 0 commenti

Libri preferiti, amati, consigliati/6: Abyssus Sibyllae

In post come questo, con il tag "libri consigliati", vi consiglieremo alcuni libri che a noi hanno particolarmente colpito, che andiamo a riaprire spesso per leggere e rileggere, che portiamo con noi nei nostri viaggi/visite/esplorazioni o che ci sono rimasti, semplicemente, nel cuore.  Ogni volta che aggiungeremo un nuovo post, questo andrà in bacheca, ma potrete in qualsiasi momento richiamarli tutti, andando a cliccare il pulsante "Testi consigliati" sul menù azzurro in alto.

Alcuni di questi testi possiamo definirli "di nicchia". Se non riuscite a trovarli e volete informazioni per reperirli, contattateci scrivendoci a questa mail: nico.pezzotta@gmail.com.

Buona lettura a tutti! :)

Abyssus Sibyllae
Michele Sanvico
Cromografica Roma s.r.l., Roma
2011.

Questo è il primo e l’unico romanzo esistente sulla nostra Sibilla Appenninica. Michele Sanvico ci fa entrare nella leggenda della Sibilla, che, per quanto è antica, sembra quasi perdersi nel tempo. Se vi aspettate un romanzo alla Dan Brown o alla Giorgio Faletti cambiate aria. Questo è un libro difficile, all’inizio. Ma una volta entrati nel linguaggio, si viene rapiti, come rapito è il protagonista dai misteri della Sibilla. Uno stile erudito, non c'è che dire; ricorda per certi versi Umberto Eco. C'è molto in giro, se cercate, sulla Sibilla Appenninica, e nel caso voleste entrare anche voi nel suo fantastico e misterioso mondo, Sanvico vi dà tutte le carte per farlo. I riferimenti sono di testi reali, esistenti. Alcuni li ho letti anch'io e sono affascinanti. Sanvico ci dà la sua visione della leggenda, rendendoci partecipi delle angosce e delle esaltazioni del protagonista durante le sue scoperte.
Mi piace sognare mentre leggo ed è proprio quello che mi ha fatto fare questo libro. Che altro dire... leggetelo!
Nick

Share/Bookmark

Posted by Nicola Pezzotta | a giovedì, agosto 09, 2012 | 0 commenti

Libri preferiti, amati, consigliati/5: La Battaglia del Pian Perduto

In post come questo, con il tag "libri consigliati", vi consiglieremo alcuni libri che a noi hanno particolarmente colpito, che andiamo a riaprire spesso per leggere e rileggere, che portiamo con noi nei nostri viaggi/visite/esplorazioni o che ci sono rimasti, semplicemente, nel cuore.  Ogni volta che aggiungeremo un nuovo post, questo andrà in bacheca, ma potrete in qualsiasi momento richiamarli tutti, andando a cliccare il pulsante "Testi consigliati" sul menù azzurro in alto.

Alcuni di questi testi possiamo definirli "di nicchia". Se non riuscite a trovarli e volete informazioni per reperirli, contattateci scrivendoci a questa mail: nico.pezzotta@gmail.com.

Buona lettura a tutti! :)

La Battaglia del Pian Perduto - poemetto storico
Pietro Pirri
Prem. Stab. Tip. Giuseppe Campi (Foligno)
1914.

Questo libricino è, oramai, quasi introvabile. Pietro Pirri, nel lontanto 1914, decise di riportare su carta il "poemetto storico" che ogni pastore, frequentatore delle zone che oggi è il Parco Nazionale dei Monti Sibillini, conosceva a memoria. L'autore della composizione è proprio di un pastore (poeta) anonimo e la data di realizzazione imprecisata (forse inizi '700). Interessante è anche l'introduzione del Pirri: non solo ci offre uno spaccato della vita pastorale dell'ottocento, ma anche un resoconto storico delle "scaramuccie" tra Visso e Norcia e, riguardo alla Battaglia del Pian Perduto, un confronto tra la realtà dei fatti e il poemetto. Una chicca per appassionati.

Nick

Aggiornamento del 09/09/2012: In un bar di Castelsantangelo sul Nera ho trovato il libricino in una nuovissima edizione. Anzi, è riportato solo il poemetto storico, ma è anche corredato da simpatiche illustrazioni di Mauro Ciccarè. Tutto al costo di soli 5 €. Secondo me, vale la pena.

Share/Bookmark

Posted by Nicola Pezzotta | a giovedì, agosto 02, 2012 | 0 commenti